lunedì 25 settembre 2017

Quel pezzetto di cioccolato

Un essere umano ha bisogno, ogni tanto, di qualcosa per ricaricarsi.
Ci sono mamme che bevono caffè, al volo, come fosse un cicchetto super alcolico, e ripartono.
Ce ne sono altre che fanno due tiri della sigaretta e rinascono.
Come, dal fumo, francamente non so, ma per loro è come una boccata d'aria fresca.
Altre camminano, corrono, il mattino presto quando gli altri dormono, oppure la sera, hanno ancora la forza e l'energia di muovere le gambe dopo tutto una giornata trascorsa, di corsa.

Io sono una di quelle che tiene una stecca di cioccolato fondente nel ripiano dei biscotti.
E' appoggiata in verticale sul lato sinistro dell'antina, non dà nell'occhio.
E quando ho bisogno di idee, di ricaricarmi le pile, quando sono scoraggiata,
apro l'antina come chi ha una dipendenza da qualche sostanza, stacco un paio di quadratini... ammetto, quando sono disperata anche tutta la fila... e me li mangio, lasciandoli sciogliere lentamente.
Altro che siga, altro che caffè...
Quel pezzetto di cioccolato è la mia droga, il mio piccolo angolo di paradiso.

Cosa stai mangiando?
Niente, perché?


14 commenti:

  1. La tua droga? Il cioccolato, fondente, fa benissimo.

    Quindi non è un droga :D.

    E riporta anche il buonumore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E.... per chi ha i valori del colesterolo un po' fuori e un probabile diabete in futuro (ereditario), non dovrei vederlo manco con il binocolo il cioccolato...
      però, dai, è fondente... :D

      Elimina
  2. ...per me il caffè ^_^
    Felici spuntini cioccolatosi!
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris! A ognuno il suo! Cin!!!! Un abbraccio Eli

      Elimina
  3. Anche io Elisabetta! Stessa tecnica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, non sono la sola! Un abbraccio cioccolatoso! Eli

      Elimina
  4. Ed è una figata.
    Io ogni tanto... Nutella.
    Mi ricarica anche la gioia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Nutella ho smesso! :D
      A parte che mi faceva venire dei bubboni in faccia tipo peste (...ancora oggi)... me ne concedo un pizzico solo alle feste dei bimbi: vanno molto di moda le tartine con la Nutella, forse più per i genitori che per i piccoli... ma tant'è! Eli

      Elimina
  5. Io sono sicura di essere dipendente dal cioccolato: devo essere malata o ai primi mesi di gravidanza per fare un solo giorno senza cioccolato. Preferisco di bestia quello al latte, meglio ancora se con nocciole e uvetta. Di file ne mangio almeno due (per volta) :) Il caffè è indispensabile ma meno presente. La sigaretta mi serve quando sono furiosa, ma non ho difficoltà a farne a meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che da bambina non mi piaceva il cioccolato... poi, con le scuole medie, ho scoperto gli ovetti, quella bontà divina del cioccolato mezzo bianco e mezzo marrone... ma se lo mangiassi oggi mi verrebbe quasi la nausea da tanto è dolce...
      Beh, con le nocciole... è buono si! Magari anche con i mega quadrotti... ma quello lo riservo nelle occasioni speciali (Natale/Pasqua) altrimenti rotolerei! Un abbraccio Eli

      Elimina
  6. Io invece sono una caffeinomane senza speranza. Altrimenti, se non è caffè, è miele di acacia a cucchiaiate!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solo deca, altrimenti non dormo un cippa lippa! Un pomeriggio al parchetto/baretto ho preso insieme alle altre mamme un caffè al ginseng... O__O
      Non l'avessi mai fatto!!!! Ero elettrica....!!!! :D
      Invece quando "pulisco il cucchiaio" dal miele dopo averlo fatto sciogliere in una bevanda, ho una vampata di calore... mi sento la glicemia salire...
      come un vecchietta :(

      Elimina
  7. Brava Elisabetta! Ben fatto :) Io pure mi lascio tentare dal cioccolato, ma devo dire che ancora di più per me il piccolo momento di goduria è dato da cose salate, tipo tarallini, patatine, riccioli di mais e snack simili.
    La ricarica ci vuole, eccome se ci vuole...!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmm... maris... mi hai fatto venire un languorino di cose "proibidade"... di tarallini e patatine al mais credo di poterne mangiare un'infinità! :)
      Ma, per dare il buon esempio, non cedo alla tentazione!
      Un abbraccio Eli

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...