lunedì 23 gennaio 2017

Artisti con la A Maiuscola: Samuele Bersani

Quando ho dato il nome Samuele a mio figlio, io e mio marito abbiamo pensato: "Chi di famoso si chiama così?" ...e l'unico che mi è venuto in mente è stato Samuele Bersani.
Questa cosa non è dispiaciuta perché ho sempre apprezzato il suo essere una persona comune, genuina, che non si è montata la testa, oltre al suo essere Artista, ovviamente.
E non nego di aver pensato... ma chissà che fine ha fatto, da quanto tempo non si sente più?
Anni dopo, alla radio, accesa in un momento per caso, passano un suo famoso pezzo... arrangiato in maniera diversa (e, se posso dirlo, migliore di come lo ricordavo), mi viene voglia di cantarlo a squarciagola: bellissimo, mi riporta agli anni in cui ero una ragazzina e mi accorgo che, canzone dopo canzone, ricordo bene tutti i testi... nonostante non fosse uno dei miei cantanti preferiti dell'epoca.
E anche se le parole sono le stesse, quello che fa la differenza è COME vengono cantate, forse da una voce più matura di allora... o forse le ho colte in modo diverso io, oggi, essendo cresciuta e cambiata.
Non so, sta di fatto che Samuele Bersani, dopo una pausa a causa di un problema vocale, ha pensato di farci riscoprire i suoi cavalli di battaglia con un tour nei teatri italiani, in attesa di un nuovo capitolo tutto "live".





Non sono riuscita a trovare su you-tube la versione radiofonica...
ma questa deve essere la versione live da cui è stata tratta!
Ascoltatela e ditemi... come vi sembra?


venerdì 20 gennaio 2017

idea riciclosa: la busta portasoldi per sposi (e non solo)

Quante volte capita che gli Sposi odierni convivano già, non abbiano una classica lista nozze, oppure noi siamo impossibilitati a recarci in quel tal posto per scegliere cosa regalare loro?
Scatta così la busta: alla futura coppia viene donata una quota in denaro, saranno poi loro a decidere come e quando spenderla. Non è certo un regalo fantasioso ma, dal resto, i soldi non fanno schifo a nessuno... per cui gli Sposi saranno sicuramente contenti e li accetteranno con piacere!

In commercio esistono delle buste apposite con tanto di tasca nella quale inserire la somma... ma le fantasie, a mio parere, sono discutibili... e non si può certo donare un pensiero così in una busta americana... Ecco cosa mi è venuto in mente....


Il tutorial è un po' lungo ma il procedimento vi assicuro che è davvero facile!!!







I washi tape sono quelli in vendita presso IKEA, quindi di facile reperibilità!

Ovvio che la stessa busta, decorata con altri colori e soggetti diventa versatile per ogni evento (festa di compleanno, onomastico, promozione a scuola ecc...)

Con questo progetto partecipo alla raccolta
COME REGALARE DENARO IN MODO CREATIVO
di Daniela Decoriciclo
Primo Linky Party a tema con Giveaway finale del 2017
dal 16 gennaio al 16 febbraio

mercoledì 18 gennaio 2017

wedding: parigi

Sono particolarmente legata alla città di Parigi perché è stata meta del mio viaggio di nozze: quale luogo migliore per celebrare l'Amore?
E' per questo motivo che oggi, in collaborazione con Cinzia Wedding and Event Planner, vi mostro la sua nuova linea di partecipazioni intagliate con le silhouette delle città più famose.
Per un matrimonio a tema Parigi... nei toni del rosa, del grigio e del classico bianco.


wedding idee 
(partendo dall'alto)
1. abito da sposa dalle linee semplici ed essenziali firmato Stephanie Allin
  2. completo grigio per Lui con cravatta rosa pastello 
3. bouquet di peonie rosa
4. partecipazione intagliata con silhouette parigina
(personalizzabile nei colori e nei soggetti)
5. composizione segnatavelo con cornice, piccola tour Eiffel, gabbietta e fiori rosa
6. wedding cake con peonie rosa e decori a tema parigino
7. per ringraziare gli ospiti: macaron confezionali in una scatolina personalizzata



Sei interessato a pubblicare un tuo "wedding prodotto" sul mio blog?
Contattami! E' gratuito!
Aderisci anche tu a Wedding Project!!!!

lunedì 16 gennaio 2017

i sonni son desideri...

Sono da sempre una gran dormigliona di notte e una gran sognatrice di giorno. Da piccola, soprattutto in estate, ero capace di fare il "giro dell'orologio" ovvero: mi coricavo alle 21,00 e mi svegliavo alle 9,30/10,30 della mattina successiva.
Non nego che, se ne avessi la possibilità, lo rifarei ancora adesso...
"i sogni sonni son desideri chiusi in fondo al cuor..." Soprattutto da quando sono bis-mamma, sto scoprendo quanto sia importante il sonno nella mia vita.
I continui risvegli non certo aiutano... si riposa poco e male con il risultato che, già dalle prime ore del mattino, oltre ad essere già stanca ancor prima di cominciare la giornata, sono anche nervosa.
E, in una famiglia, si sà... se la mamma è nervosasono nervosi tutti.

Durante i ripetuti risvegli del mio piccolo (il grande per fortuna è un ghiro) mi sforzo di capire il perché continua a svegliarsi. Ha freddo? Ha caldo? Ha perso il ciuccio? Vuole sentire la mia presenza vicino? Non trova la posizione ideale? Ha fatto un brutto sogno?

La risposta esatta non l'ho ancora trovata ma, in compenso, ho scoperto un'idea di materasso che potrebbe salvare la notte a tutta la famiglia oltre che a introdurre i propri figli alla cultura del buon sonno.


Sto parlando di Flip, un materasso 4 in 1 di Dorelan, che cambia insieme alle esigenze di un bambino dai 3 anni in poi. Antiacaro, anima interna composta da strati traspiranti, completamente sfoderabile e lavabile anche a basse temperature.
Come funziona? Semplice, con un flip!


Ruotandolo di 180° e invertendo la posizione testa/piedi di attengono 4 diversi appoggi, più sostenuti o più morbidi in base alla crescita del bambino, studiati appositamente dal team Dorelan insieme a  Pediatri e dati percentuali del World Healt Organization.

L'affidabilità dell'azienda forlinese Dorelan va oltre i 10 anni di garanzia di questo materasso, la continua ricerca della qualità e degli studi sul sonno, abbinata alla praticità, all'igiene, all'innovazione dei materiali, con un occhio anche al design, sono tutti elementi che la rendono una vera e propria consulente del riposo.

Non resta che approfittare dell'occasione dei "saldi di buon anno" per rinnovare tutta la zona notte!


 


Per saperne di più, entra in un negozio Dorelan!
Prenotando qui la tua visita, riceverai un omaggio speciale!






venerdì 13 gennaio 2017

idea riciclosa: il calendario per blogger

Non programmo in modo regolare i miei post ma, da qualche tempo a questa parte, ho creato una tabella-calendario dove appunto gli argomenti di cui vorrei scrivere, le idee, raccolgo i pensieri per poi tramutarli in post.
E' nato come un volgarissimo foglio di riciclo scritto a penna (che non vi mostro per la vergogna... è davvero orribile!), così, quest'anno (meglio tardi che mai), mi sono detta: "Ma perché non lo impagino come Dio comanda?... E perché non condividerlo con altre blogger? ".
E così è stato! Ogni pagina ha un mese con caselle entro cui scrivere e uno spazio a destra per appuntare idee per il mese corrente o quello prossimo.
Sopra i giorni della settimana è possibile aggiungere un argomento o l'oggetto di una rubrica ricorrente. In questo modo si ha una visione d'insieme delle uscite (sia all'interno dello stesso mese sia nel corso di tutto l'anno) e, quando è possibile, si pianifica in anticipo!
E' impostato in bianco e nero volutamente per mia scelta, ma nessuno vieta di colorarlo con penne, evidenziatori e washi tape! Inoltre può essere forato sia sul lato corto sia su quello lungo, per rilegare insieme i mesi con facilità di lettura.

Spero vi sia utile e di buon auspicio per questo 2017!
Basta scaricare le immagini e adattarle alla stampa su un A4 orizzontale.














Che ne dite?
Aggiungereste o togliereste qualche altra cosa?

lunedì 9 gennaio 2017

è giunta l'ora di ritirare il Natale

foto da web

Non so perchè ma, da qualche anno a questa parte, appena ho terminato l'albero di Natale (di solito allestito l'8 dicembre) mi verrebbe voglia di smontarlo subito... :(
Sarà che è poco comodo farci le pulizie attorno, sarà che è ingombrante e mi porta via un pezzo di sala, sarà che è già un miracolo che - tra gatto e bimbo piccolo - non si sia rovesciato per terra...
Insomma: oggi è giunta finalmente l'ora di ritirare tutto!!!!!
Quale è il segreto per riordinare tutto in modo veloce e indolore?
1) Iniziare i lavori di "smontaggio", se possibile, quando i bimbi sono a scuola, o comunque quando non sono a casa... altrimenti l'operazione si allunga e ci si fa intenerire dalle faccine tristi tipo "Lo teniamo ancora un po'?????"
2) Organizzazione: ogni cosa ha un suo posto, una sua scatola dove essere riposta, ben segnalata con tanto di scritta "questa scatola contiene...". In questo modo sarà facile trovare un oggetto sia quando si allestisce sia quando si smonta e si ritira. Ecco un'idea per ritirare le luci dell'albero leggi qui.
3) Meno cose si usano per adornare la casa, prima si ritira tutto.
E' brutto dirlo, ma è la pura verità.
Se avete adornato casa in più step, ci vorranno più passaggi anche per riporre tutto al suo posto.
Niente paura: basta iniziare dalle decorazioni esterne e più in evidenza come luci, decori ai vetri/tende, ghirlande sulla porta, zerbini ecc. ...giusto per non arrivare a fine gennaio con un alberello natalizio sul balcone, ad esempio. Poi si passa alle cose più ingombranti all'interno di casa (albero, se particolarmente grande), presepe (se occupa un piano di un mobile che usate spesso), tovaglie&americani&piatti e stoviglie varie di natale. Per ultimo le piccole cose: calendari dell'avvento, calze della Befana, centrotavola, libri a tema Natale e... tutte le decorazioni nuove che avete comprato quest'anno che non hanno ancora "la propria scatola contrassegnata" e un posto dove essere ritirate.
4) Attenzione: alcuni addobbi sono rotti e rovinati? Valutate se è il caso di buttarli o meno.
Se si possono riparare, aggiustateli... non aspettate il prossimo anno!
5) Una volta riposto tutto, non vi resta che fare una bella pulizia generale proprio dove con mocio e scopa non si riusciva ad arrivare ma soprattutto per rimuovere brillantini ed aghi di pino sintetici che, non so voi, ma in casa mia "inFestano" ogni anno casa!

E per finire... vorreste aumentare il numero di decorazioni ma quelle che avete visto costano un botto e bisognerebbe aprire un mutuo? Abbiamo due casi.
Se sono decorazioni riproducibili, mettevi fin da subito all'opera nella realizzazione per il prossimo anno, pian-pianino un addobbo oggi, uno dopodomani arriverete al prossimo Natale con una montagna di decorazioni nuove!
Secondo caso: sono arrivati i saldi!!!! Anche per le cose natalizie! Appena dopo Natale le luci per esterno, per esempio, arrivano a costare fino al 50% in meno! Un ottimo modo per risparmiare!
Se poi qualcuno trova già i regali per il prossimo Natale... nulla vieta di acquistarli!
Ogni occasione è buona!

E voi? Vi dispiace togliere le vostre decorazioni?
Come ritirate tutto?



venerdì 6 gennaio 2017

Epifania


foto da web
L''autore di questo bellissimo quadro è sconosciuto, se qualcuno lo scoprisse lo renda noto!



Buona festa dell'Epifania a tutti!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...